Presentata l’edizione 2022 della Passione di Sordevolo presso la Biblioteca

6' di lettura 03/05/2022 - Nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, ha avuto luogo la presentazione ufficiale dell’edizione 2022 della “Passione di Sordevolo”. Numeroso il pubblico presente, fra cui le massime autorità e i rappresentanti delle istituzioni.

Il moderatore della serata è stato l’Assessore alla Cultura, Eventi e Manifestazioni, Innovazione Tecnologica del Comune di Biella Massimiliano Gaggino che si è così espresso: "E' un piacere ed anche un dovere poter accogliere la presentazione ufficiale della Passione di Sordevolo (edizione 2022) nei locali comunali e nello specifico presso la Biblioteca, luogo di cultura per antonomasia e che ben si presta per questo evento che è insieme culturale, religioso, teatrale e turistico. Verranno presentati inoltre due libri legati al tema della Passione e l'opera di Barichello con cui abbiamo già collaborato in passato. La Passione è caratterizzata dal fatto che si tratta di un evento nato per promuovere il nostro Biellese e non possiamo che essere felici che si possa tornare ad organizzare di nuovo questa estate. Un anno fa eravamo dal Presidente Regionale Alberto Cirio che ci disse che nel 2022 l'avremmo fatta e così sarà".

Sono intervenuti il Sindaco del Comune di Biella Claudio Corradino e il Sindaco del Comune di Sordevolo Alberto Monticone. Queste le loro rispettive dichiarazioni: "Ritrovarmi alla presentazione della “Passione di Sordevolo” è sempre un’emozione. Prevista per l’estate del 2020 gli organizzatori si sono trovati costretti a un doppio rinvio a causa della pandemia, ma finalmente gli oltre 400 tra attori e comparse (e altre 300 persone dietro le quinte) potranno tornare in scena dal 18 giugno al 25 settembre. Se penso che questo spettacolo ha oltre due secoli di storia e in questo lunghissimo periodo l’intera popolazione, o quasi, del paese è andata e tornerà presto in scena, non posso che complimentarmi con i sordevolesi, capaci di tramandare ininterrottamente per duecento anni, di generazione in generazione, la loro “Passione”. Nel mondo solo l'Italia, grazie a Sordevolo, la Germania (con Oberammergau) e la Finlandia (prima con Iisalmi e oggi con Kuopio) possono vantare una manifestazione importante dedicata alla Passione di Cristo. Alla quale si aggiunge la passione dei piccoli, che garantisce una forma ormai rara di teatro effettivamente ed integralmente popolare, che Sordevolo coltiva con grande attaccamento e partecipazione. Proseguire con impegno e dedizione questa tradizione rende Sordevolo consapevole di avere le possibilità per emergere nel panorama culturale e religioso (italiano e mondiale) delle sacre rappresentazioni.

Ogni sforzo compiuto, non ha valore nell’immediato e nel quotidiano bensì in un prossimo futuro, continuazione di un’opera che ha preso vita molti secoli fa e sarà un esempio per le generazioni future. E non dimentico gli effetti positivi per il turismo e l’indotto per tutto il territorio Biellese". “Ringrazio il Comune di Biella per l’ospitalità, tutte le Autorità, i nostri Sponsor e tutti i presenti per essere qui questa sera. Quando sono diventato Sindaco di Sordevolo ho subito riflettuto su cosa avrei detto al primo discorso in apertura del ciclo di rappresentazioni della Passione che, fra l’altro, doveva coincidere con il mio primo anno di mandato. Purtroppo la pandemia ha cambiato il corso degli eventi, però la forza, la tenacia e la nostra propensione a vedere le cose in modo positivo ci hanno portati ad andare avanti, fino in fondo. Ogni cinque anni noi ci mettiamo in gioco, ci impegniamo al massimo e ci crediamo perché siamo convinti di essere, con le nostre peculiarità, una realtà trainante per il nostro territorio biellese; cerchiamo di portarlo sempre avanti e di provare a migliorare anche la sua visibilità, raccontandolo, proponendolo a tutti gli operatori di settore con cui veniamo in contatto, dai tour operator ai media, perché si possa comprendere che il Biellese è un luogo ricco di eccellenze. Tutte le realtà, le Istituzioni e le Imprese del territorio sono sempre presenti e il “fare rete” è una componente fondamentale per la sua promozione. In conclusione, ma non in ultimo, voglio ringraziare la Regione Piemonte per il suo immancabile supporto che per noi è fondamentale e prezioso”.

A seguire gli interventi del Prefetto della Provincia di Biella Dott.ssa Franca Tancredi, dell’Assessore della Regione Piemonte Dott.ssa Chiara Caucino, nonché del Consigliere Regionale del Piemonte Dott. Michele Mosca che ha dichiarato: "Sordevolo ha dimostrato di essere vera comunità tramandando da oltre 200 anni uno spettacolo di teatro popolare, i ruoli si interpretano di generazione in generazione e ad ogni edizione tutta la popolazione è partecipe di questo straordinario evento. Ritengo che la cultura, lo spettacolo e lo sport in questo momento siano uno straordinario veicolo di ripartenza per il biellese, perché in grado di garantire un ritorno immediato, per questo motivo, attraverso la Regione Piemonte sto cercando di supportarli in maniera concreta. Il biellese è un territorio bellissimo che va valorizzato meglio, dobbiamo essere capaci di guardare oltre la mono industria tessile e farci conoscere per le bellezze naturali, per l'enogastronomia e per la qualità di vita che siamo in grado di offrire". La parola è quindi passata al Presidente dell’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo Stefano Rubin Pedrazzo: “Grazie a tutti per la vostra presenza. Mi unisco alle splendide parole che ho sentito sinora. Non vi nascondo che la preparazione della Passione 2020 era stata curata nei minimi particolari, purtroppo il Covid e le macerie del Covid ci hanno messi a dura prova, ma grazie all’aiuto di tutti voi e della comunità di Sordevolo ci siamo rimboccati le maniche e siamo ripartiti ed ora siamo pronti a mettere in scena il nostro grande spettacolo di teatro popolare. Per realizzare tutto ciò, fondamentale è stato il sostegno di chi ci è vicino, delle Istituzioni e dei nostri Sponsor; a tutti va il nostro sentito ringraziamento.

La Passione di Sordevolo vuole essere il capofila del lancio territoriale e a tutte le realtà, con cui veniamo in contatto con il nostro lavoro di promozione dell’evento, vengono messe in evidenza le particolarità, le bellezze, le eccellenze e i prodotti di nicchia del nostro Biellese ed il riscontro è sempre molto positivo.Vi aspettiamo tutti dal 18 giugno a Sordevolo”. Molti sono stati gli argomenti trattati durante la conferenza: la preparazione e la promozione dell’evento, il Museo della Passione, i due libri “Sordevolo, dove la Passione opera” e “Biblia Pauperum”, le nuove candele profumate proposte dalla ditta Azario e studiate appositamente per la Passione, l’opera che l’artista Paolo Barichello ha ideato lasciandosi ispirare anche dallo spettacolo sordevolese, intitolata MMXXII, che verrà esposta a Sordevolo durante tutto il periodo della Passione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2022 alle 19:15 sul giornale del 04 maggio 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c5tq