SEI IN > VIVERE PIEMONTE > CRONACA
comunicato stampa

Torino: Maxi sequestro di capi contraffatti arrivati dalla Turchia. Denunciate 25 persone dalla GdF di Torino

2' di lettura
68

Guardia di Finanza

Traffico internazionale di capi d’abbigliamento contraffatti riproducenti i più noti brand della moda: operazione della Guardia di Finanza di Torino in tutta Italia. Una misura cautelare e 25 denunciati. I capi realizzati in laboratori artigianali situati in Turchia.

La Guardia di Finanza di Torino ha sgominato un traffico internazionale di capi d’abbigliamento contraffatti riproducenti i più noti brand della moda.
L’attività (denominata “Pegasus”), coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino, ha consentito di individuare una cittadina torinese di 27 anni che, tramite note piattaforme web, pubblicizzava e proponeva la vendita di capi d’abbigliamento di dubbia origine.
Dagli accertamenti operati dai Finanzieri del Gruppo di Orbassano, è emerso che gli articoli (maglie, felpe, tute, calze, recanti tutti marchi risultati contraffatti) erano stati prodotti in laboratori artigianali dislocati in Turchia e gestiti dal compagno della donna, quindi erano stati introdotti nell’Unione Europea attraverso società di spedizione e, infine, consegnati a vari acquirenti, ubicati in diverse regioni italiane.
Nel complesso, i militari hanno sequestrato circa 19.000 capi d’abbigliamento contraffatti (Nike, Calvin Klein, Disney, Spiderman/Dc, Garfield, Sonic, Minecraft, Dsquared, Prada, Moncler, Balenciaga, Moschino, Louis Vuitton, Lacoste, Burberry, Tommy Hilfiger, The North Face, Adidas, Givenchy, Palm Angels, Gucci) di pregevole fattura e del tutto simili agli originali.
Le Fiamme Gialle hanno inoltre proceduto a cautelare i conti correnti e le carte elettroniche utilizzate dalla donna per ricevere i pagamenti dalla clientela e hanno oscurato diversi account sui social network attraverso i quali l’indagata pubblicizzava le merci.
La donna dovrà rispondere delle accuse di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione e frode in commercio. Nei suoi confronti, inoltre, il Tribunale di Torino ha emesso la misura cautelare degli arresti domiciliari eseguita dai Finanzieri di Orbassano.
Infine, i militari hanno proceduto a segnalare all’Autorità Giudiziaria ulteriori 24 persone, individuate quali acquirenti di capi contraffatti per importi significativi, mentre altri 16 persone, autori invece di acquisti “occasionali”, sono state multate.



Guardia di Finanza

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2024 alle 16:09 sul giornale del 01 marzo 2024 - 68 letture






qrcode