SEI IN > VIVERE PIEMONTE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Torino: "Da donna a donna": i messaggi delle ospiti delle RSA alle nuove generazioni

2' di lettura
60

Un’eredità culturale da trasmettere di generazione in generazione, da nonna a nipote, un sapere antico che solo la saggezza di una vita può generare e che è importante non disperdere.

Da donna a donna” è il nome del progetto intergenerazionale ideato da Orpea Italia, divisione italiana del gruppo Orpea e attore di riferimento mondiale nella presa in carico globale e nella cura delle persone fragili. In avvicinamento all’8 marzo, giornata dedicata alla riflessione sulle conquiste politiche, sociali ed economiche del genere femminile, in tutte le residenze per anziani e le cliniche del gruppo, le ospiti donne sono state coinvolte in laboratori di scrittura, lab creativi e incontri intergenerazionali organizzati con i ragazzi delle scuole elementari e medie del territorio.

Obiettivo: raccontare storie al femminile alle nuove generazioni direttamente dalla voce delle protagoniste.
Dagli incontri sono emersi tanti messaggi positivi e rivoluzionari, riflessioni tenere, insegnamenti di vita e consigli preziosi per le giovani donne del futuro. Il risultato, straordinario e potente, è stato sintetizzato in 10 “quote”, “pillole di saggezza al femminile” che, insieme alle inedite autrici, sono diventate soggetti di scatti fotografici.

“Non sei proprietà di nessuno”, “Ama il tuo corpo così come la tua anima”, “Combatti per il futuro” sono alcune delle frasi che Titina, Santina e Olga, anni 93, 103 e 92, vogliono dire ad alta voce alle nuove generazioni.

All'iniziativa di Orpea Italia per l’8 marzo hanno aderito tutte le strutture del gruppo di Torino e Provincia:
Residenza Richelmy e Giardino degli Aironi a Torino
Residenza Consolata a Grugliasco
Casa Mia a Borgaro
Madonna dei Boschi a Buttigliera Alta
Villa di Salute a Trofarello

La gallery “Da donna a donna” è sul sito di Orpea Italia e verrà diffusa su tutti i canali di comunicazione del gruppo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2024 alle 16:14 sul giornale del 02 marzo 2024 - 60 letture






qrcode